fbpx
Miglior Hosting Wordpress

Cerchi il Miglior Hosting per WordPress? Ecco la mia speciale classifica!

  • Blog

Update: NEW ENTRY TOP FLAMENETWORKS (13/08/2019)

Ho fatto un piccolo sondaggio nella mia rete professionale, chiedendo a esperti utilizzatori di WordPress, dall’e-commerce alle PWA, quale fosse a loro giudizio il Miglior Hosting da utilizzare in base alle performance e alle proprie necessità.

Gli hosting per WordPress possono essere strumenti fondamentali per consentire a ciascun utente di realizzare un sito web di ottimo livello senza troppi sforzi. Quali sono le aziende che operano nel modo migliore in questo senso? Scopriamo insieme sette servizi grazie ai quali ogni utente può muoversi per creare un blog di primissima categoria, capace di dare grandi soddisfazioni sotto tutti i punti di vista.

FLAMENETWORKS

Tutti i pacchetti di Hosting WordPress includono spazio web SSD, il pannello Plesk, il WordPress Toolkit per gestire più istanze di WordPress da una sola comoda interfaccia web, il backup giornaliero, l’integrazione con Let’s Encrypt per certificati SSL gratuiti, un nome a dominio da registrare o trasferire, la possibilità di scegliere la versione di PHP da utilizzare, diversi sistemi di cache (es: Memcached, OPcache, etc…) e la protezione da attacchi DDoS L3 e L7.

OVH

Presente in 5 continenti, OVH offre piattaforme innovative e sicure, perfette per professionisti, startup, PMI e Key Account. OVH garantisce l’hosting del tuo sito WordPress su una piattaforma ottimizzata già pronta all’uso. Per usufruire di tutti i vantaggi di WordPress, ti consigliamo di optare per la soluzione Pro che offre un dominio gratis per il primo anno, 250 GB di spazio disco, 100 account email e traffico illimitato. Su tutti gli hosting OVH è incluso un certificato SSL gratuito (Let’s Encrypt): il tuo sito sarà accessibile in HTTPS, ottenendo un posizionamento migliore sui motori di ricerca e garantendo una maggiore sicurezza ai tuoi visitatori.

Cloudways

La (ex) vetta della classifica dei migliori hosting per WordPress è occupata da Cloudways, un servizio forse meno noto rispetto ad altri ma dalle funzionalità sicure e garantite. Si tratta di un ibrido perfetto tra un server vero e proprio, noto con la sigla di Iaas, ed uno gestito in maniera automatica dall’azienda fornitrice, denominato anche Paas. Una via di mezzo di questo genere consente a molteplici clienti di acquistare un qualsiasi server in cloud, ma la gestione di quest’ultimo viene curata direttamente da Cloudways. È sufficiente acquistare un semplice dominio per avere grossi benefici nel giro di un periodo di tempo molto limitato. Inoltre, è possibile usufruire di una lunga serie di componenti aggiuntivi in grado di rendere l’esperienza complessiva dell’utente sempre più soddisfacente. Il tutto a prezzi estremamente contenuti, il che non guasta.

SiteGround

Un altro hosting per WordPress molto apprezzato dal bacino d’utenza è sicuramente SiteGround. Il prezzo medio può sembrare leggermente elevato, ma in realtà è onesto per la peculiarità di servizi che la piattaforma è in grado di offrire. Si tratta di una multinazionale con sede anche in Italia che offre in omaggio la registrazione del proprio dominio per tutto l’arco di tempo durante il quale viene garantito l’hosting. L’installazione gratuita di WordPress è uno dei punti di forza complessivi del prodotto, unito ad un comodo sistema di aggiornamento gratuito, alla migrazione gratuita dei siti in WP, a backup giornalieri compresi in automatico in un piano ad ampio raggio e ad un sistema di sicurezza che risolve bug prima ancora di aggiornamenti ufficiali. Niente male la velocità di caricamento, con un tempo medio stimato al di sotto degli 800 ms.

Aruba

In molti considerano Aruba come il provider italiano di servizi Internet più completo ed aggiornato in assoluto. L’hosting per WordPress conquista il terzo posto nella nostra classifica grazie alla sua capacità di occuparsi al meglio di domini, cloud, server dedicati, sicurezza sul Web e disbrigo di pratiche di qualsiasi genere. Numerose sono le possibili opzioni tra le quali i clienti possono selezionare quella più adatta alle loro rispettive esigenze. Gestito Smart è ottimo per siti che riescono ad attrarre fino a 50 mila visitatori su base mensile e garantisce uno spazio illimitato su SSD, con un database MySQL dedicato da 1 GB e la chance di usufruire di due backup on demand con ripristino. Gestito Premium offre un database di 2 GB e garantisce, fra le altre, caselle di e-mail illimitate. Risulta perfetto per siti fino a 500 mila visitatori mensili. Infine, il piano Gestito Top consente un ambiente di staging con la chance di modificare il sito tramite una sua copia ed è ottimo per i portali fino ad 1 milione di visitatori al mese.

Bluehost

Anche il provider Bluehost entra a far parte della lista dei migliori hosting per WordPress grazie alle numerose opportunità in grado di offrire ai propri molteplici potenziali utenti. Chi è alla ricerca di un servizio a prezzi molto contenuti e ha la necessità di un prodotto a banda illimitata può affidarsi a questa piattaforma di hosting. Il servizio funziona al meglio quando bisogna creare un blog WordPress o un semplice sito di vendita online, con in entrambi i casi risultati molto soddisfacenti. Tra i punti di forza, va segnalata la chance di provare il sito per un mese a titolo gratuito, con template e site builder che vengono anch’essi offerti senza dover spendere alcuna cifra aggiuntiva. Inoltre, il fornitore viene raccomandato direttamente dai vertici di WordPress, autentica garanzia di qualità e funzionalità.

GoDaddy

Questo hosting per WordPress è originario degli Stati Uniti, ma nel corso degli ultimi anni è riuscito a prendere piede anche in Europa, con un sito Web disponibile in lingua italiana. Sono ben quattro i pacchetti tra i quali è possibile scegliere per rendere sempre più performante il proprio CMS di WordPress. Basic consente l’utilizzo fino ad un massimo di 10 GB di spazio di archiviazione. Deluxe offre fino a 15 GB e comprende un plugin grazie al quale può essere ottimizzato il posizionamento di un qualsiasi contenuto all’interno dei motori di ricerca. Ultimate aggiunge ai suoi 30 GB di storage la chance di ricevere il dominio incluso in maniera gratuita. Infine, il piano Sviluppatore garantisce 50 GB di spazio aggiuntivo ed è, per l’appunto, riservato agli sviluppatori con maggiore esperienza in assoluto.

Vhosting Solution

VHosting Solution è un provider realizzato interamente in Italia che mette a disposizione numerosi servizi di hosting per i migliori CMS. Un piano interessante è senz’altro Varnish SuperCache, un acceleratore che velocizza il caricamento delle pagine di ciascun CMS. Altri sistemi di cache molto utili possono essere MemCachedxCache e opCache. Al tempo stesso, la funzionalità ModSecurity riduce al minimo i rischi derivanti da eventuali tentativi di attacchi e riesce ad isolare il traffico nocivo per ciascun server e portale Web. Va segnalata anche la collaborazione con CloudFlare, grazie alla quale i vari siti possono essere gestiti tramite cloud, e il possibile utilizzo di storage SSD con una tecnologia che garantisce un trasferimento di dati sempre più rapido.

Seeweb

Al settimo posto della speciale classifica dei migliori hosting per WordPress, ecco un interessante sito in grado di fornire soluzioni molto avanzate, tra le quali spiccano il Web Accelerator e il Cloud Monitor. Si tratta di due servizi utili per coloro che devono ottimizzare il proprio lavoro virtuale, limitando o eliminando del tutto qualsiasi genere di rallentamento tra le varie pagine. Shared Hosting è un’opzione che consente la condivisione di hosting ideale per chi intende realizzare un progetto WordPress senza compiere troppi sforzi. Infine, Cloud Server è un VPS concepito per aiutare chi si trova a gestire giornali online e blog di vendita con un elevato volume di traffico.


DETTO QUESTO

Io non mi affido più a servizi hosting managed, in quanto avendo trovato soluzioni molto più performanti ed economiche allo stesso tempo, sarei un pazzo a continare a farlo.

Grazie ad HETZNER, posso gestire server in Cloud a prezzi incredibili, solo aggiungendo delle conoscenze di base di SSH.

Con 2 semplici righe di codice, posso installarvi un Web Admin, come Virtualmin o ISP Config, che mi danno tutti gli strumenti necessari per avviare qualunque tipo di progetto.

Il costo annuo alla fine è addirittura più basso di quello di qualsiasi hosting condiviso per wordpress.

QUINDI

Ti consiglio di rivedere i tuoi prossimi passi, magari scegliendo di acquistare il mio mini-corso in qui ti mostro come fare ad avere il tuo Server Proprietario in poco più di 10 minuti 😉

WordPress ti ringrazierà

hosting, wordpress

Commenti (8)

  • io ho trovato difficoltà sulla gestione dei dns e sulla consulenza. Per un cliente, che aveva un consumo di risorse eccessive, non gli hanno mai consigliato di scalare a una macchina più grande. Gli ho chiesto di fare un upgrade e non ti dico i costi, ma solo dopo mia sollecitazione, mentre in quei casi dovrebbero intervenire e consigliare. Il piano che aveva il cliente aveva già un costo esorbitante, roba di centinaia di euro/anno per un server condiviso “premium” come lo chiamano loro. Ma detto questo, non era inclusa la gestione dei nameserver per la quale ha dovuto pagare a parte, prima di passare ad altro hosting. Sul nuovo, ha una macchina 4 volte più potente e spende 1/4 rispetto a serverplan. Non credo ci sia molto da aggiungere

  • Su siteground tempo fa ne sentivo parlare bene. Poi male dicendo che chi ne parlava bene era perché pagavano ottime commissioni. Tu lo hai mai provato personalmente Emanuele?

  • Guarda Cristiano, io ne ho viste di cotte e di crude in tanti anni di agenzia. Ho gestito più di 1000 progetti e potrei iniziare una lista infinita di hosting con cui mi sono trovato faccia a faccia; potrei anche elencarti tutte le frustrazioni subite, visto lo scarso livello di competenza seo di alcuni sistemisti; potrei anche dirti che è strano non vedere Flamenetwork in questa lista, visto che il buon Fabrizio Leo è diventato nel tempo un amico ed è persona estremamente competente nel suo campo. Ma alla fine, ho deciso di aggiungere un blocco per fare chiarezza. Io non uso più hosting managed, e la lista che fa parte di questo post è il risultato di un sondaggio tra colleghi e webmaster che ogni giorno fanno da beta tester per società che ormai si giocano tutto sulla qualità del marketing e non del servizio. Il meno peggio, dammi retta, è Cloudways. Per il resto uno vale l’altro.

    Ti abbraccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUIMI NEL TUO SOCIAL PREFERITO

ET - EMANUELE TOLOMEI - P.IVA IT01629530559

Viale Vincenzo Noceta, 05100 Terni TR